COSA E’ L’ADI

L’Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) consiste in un insieme coordinato di attività sociosanitarie gratuite prestate al domicilio e dirette alla cura e/o riabilitazione della persona. L’ADI è destinata a pazienti che si trovano in una condizione temporanea o permanente di non autosufficienza e che necessitano di cure erogabili a domicilio.
L’assistenza Domiciliare Integrata è un servizio accreditato con l’Ats dei seguenti territori:

ATS BERGAMO dal 27/09/2012 D.d.g. 8394 del 27/09/2012
– ex distretto Sanitario di Dalmine
– ex distretto sanitario di Treviglio
– ex distretto sanitario di Romano di Lombardia dal 28/03/2013
– ex distretto sanitario di Isola Bergamasca dal 27/01/2014
– ex distretto sanitario di Bergamo dal 27/05/2016

ATS CITTA’ METROPOLITANA DI MILANO
ex distretti sanitari ASST Melegnano e Martesana intero territorio dal 11/12/2012

ATS VALPADANA
ex distretto sanitario di Crema dal 27/01/2014

ATS BRIANZA
ex distretto sanitario di Vimercate dal 05/02/2015

A CHI CI RIVOLGIAMO

Il servizio di assistenza domiciliare integrata è rivolto a persone in condizioni critiche o in cure palliative, anziani fragili, disabili, persone parzialmente, totalmente, temporaneamente non autosufficienti, persone che hanno bisogno di assistenza al proprio domicilio a causa di qualsiasi malattia acuta o cronica invalidante che sono impossibilitate a recarsi presso gli ambulatori. È un servizio accreditato presso la Regione Lombardia e riguarda anche l’assistenza ai malati oncologici e alle persone con SLA.
L’ADI assicura assistenza socio-sanitaria a domicilio, al fine di evitare o posticipare l’allontanamento della persona dal proprio ambiente domestico e familiare, per mezzo di prestazioni che supportano l’assistenza offerta dai familiari o da altre figure di riferimento.

COME AVVIENE L’ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO

Viene attivato dal Medico di Famiglia (MAP) oppure dal Reparto Ospedaliero tramite dimissioni ospedaliere protette. Il paziente contatta la struttura accreditata scelta concordando l’eventuale attivazione del servizio. La Fondazione San Giuliano si reca a domicilio del paziente, valuta la situazione, in collaborazione con il Medico di Assistenza Primaria (MAP) , formula il piano di assistenza.

TEMPI E MODI DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO

La Fondazione si impegna a rispettare i seguenti tempi di attivazione:
– 24 ore dopo la richiesta per patologia acuta;
– entro 3 giorni dalla richiesta per patologia cronica.

Il servizio ADI è attivo sul territorio dal lunedì al venerdì dalle 07:30 alle 16:30;
il sabato e la domenica dalle 09:00 alle 12:00;

L’ufficio è aperto
dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 12:30 dalle 13:30 alle 17:30.
Tel 035/4821681 Int. 3 con segreteria telefonica attiva negli orari di chiusura;

1. Prestazioni saltuarie a domicilio:
a. cosa sono
b. come si attiva il servizio
c. quali servizi sono

2. profili prestazionali ed altri profili
a. cosa sono
b. come si attiva il servizio (map, autorizzazione distretto, operatore ente accreditato, fasas, pai, ecc materiale necessario da chi è fornito, cartellino di riconoscimento, ecc

PRESTAZIONI OFFERTE

PRESTAZIONI SANITARIE
Prelievo di sangue gratuito (paziente tumorale terminale, con esenzione IC 14, in attesa ma con bisogno di accompagnamento, paziente temporaneamente non trasportabile, con indicata diagnosi; Posizionamento o sostituzione catetere vescicale e sondino naso gastrico; Sostituzione e medicazione Peg; Medicazione piaghe da decubito, ulcere cutanee e lesioni varie; Medicazioni colostomie e urostomie; Assistenza malati in area critica e/o in fase terminale; Assistenza domiciliare al bambino complesso e in cure palliative; Sostegno psicologico al malato e alla famiglia;

PRESTAZIONI FISIOTERAPCHE
Trattamenti di fisioterapia per persone con malattie fragilizzanti; Trattamenti di fisioterapia e riabilitazione per patologie neonatali e/o post traumatiche

PRESTAZIONI OFFERTE DA ALTRE FIGURE PROFESSIONALI OSS (Operatore Socio Sanitario);ASA (Ausiliaria Socio Assistenziale) per l’igiene alla persona.

CONSULENZE SPECIALISTICHE
psicologo, fisiatra, geriatra, medico palliatore, chirurgo vascolare, dietista