Responsabile Coordinatore del Servizio Dott.ssa Zanardi Lorena

Ciserano
Via Circonvallazione Sud 121 (piano terra del Centro Diurno Integrato)
da lunedì a venerdì dalle 10.30 alle 11.30

Boltiere
Vicolo Benaglio 6/A (presso il Centro Diurno Integrato)
il martedì e il giovedì dalle 9:30 alle 10:30

Osio Sopra
Via Antonio Locatelli 1
lunedì dalle ore 8:00 alle 8:30
mercoledì dalle ore 9:15 alle 9:45

Pognano
Via Leonardo da vinci 12/a
mercoledì dalle ore 10:15 alle 11:15

Curno
Via IV Novembre 23 presso la palazzina EX ASL al primo piano
Venerdì dalle 8.00 alle 10.00

Via Emilia (zona Marigolda) presso l’ambulatorio medico
Martedì dalle 8.00 alle 10.00

L’ esecuzione dei prelievi domiciliari, comprende l’accettazione con relativo ritiro di materiale necessario, la programmazione e il ritiro del referto e la consegna dello stesso.
Questa organizzazione è subordinata con un accordo dell’Ospedale di Treviglio.
E’ necessario individuare un ambulatorio per provvedere alle attività sopra descritte. L’utente si deve recare in ambulatorio munito di impegnativa e copia del tesserino sanitario e copie di eventuali esenzioni.
L’Infermiere addetto fissa direttamente il prelievo a domicilio per la settimana successiva. Nel giorno di accettazione verranno anche consegnati i relativi referti pronti. Durante l’apertura al pubblico si possono effettuare a richiesta alcune prestazioni sanitario a titolo gratuito:

CARATTERISTICHE PER GRATUITA’ DEL PRELIEVO EMATICO A DOMICILIO

Ai pazienti non deambulanti si possono effettuare gratuitamente:
– Prelievo (possono essere occasionali o ripetuti in caso di monitoraggio della terapia anticoagulante orale).
– Posizionamento di catetere vescicale a permanenza.
– Clistere.

NECESSARIA RICHIESTA E PRESCRIZIONE DA PARTE DEL MEDICO DI BASE

PRELIEVI: IL MEDICO compila l’impegnativa su ricettario regionale indicando, oltre al quesito diagnostico

– richiesto dalla normativa della Regione Lombardia, la categoria che determina l’eleggibilità del paziente per il prelievo a domicilio.
– POSIZIONAMENTO CATETERE E CLISTERE: il medico compila l’impegnativa su ricettario regionale indicando la non deambulabilità o l’impossibilità a recarsi presso le strutture che erogano la prestazione, motivandole con ragioni di tipo esclusivamente clinico.

L’impegnativa del medico per prestazioni saltuarie che possono essere ripetute nel tempo, ha validità massima di 6 mesi.
Eleggibilità per prelievi a domicilio

CATEGORIE DEI PAZIENTI PER SERVIZIO GRATUITO

Le categorie di pazienti individuate come eleggibili sono 4

Pazienti tumorali terminali: sono i pazienti dichiarati terminali (pazienti con una presunta aspettativa di vita non superiore ai 90 giorni) che non hanno ancora presentato domanda di Invalidità civile. Sono esclusi i pazienti con terapia attiva che vengono quindi seguiti anche per i prelievi dai reparti di oncologia.
Pazienti con Invalidità Civile al 100% con accompagnamento: sono i pazienti ai quali e stata riconosciuta l’invalidità con codice IC14. Questo codice d’invalidità, rilasciato dalla Commissione d’Invalidità, certifica infatti la non deambulabilità dei pazienti o l’incapacità di compiere gli atti della vita quotidiana senza l’aiuto di un accompagnatore.

Nel verbale di Invalidità sono riconoscibili alle seguenti voci:
– INVALIDO con TOTALE e PERMANENTE inabilita lavorativa 100% e con impossibilita a deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore (legge 18/80)
– INVALIDO con TOTALE e PERMANENTE inabilita lavorativa 100% e con necessita di assistenza continuativa, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita (legge 18/80)
– CIECO con RESIDUO VISIVO non superiore ad un ventesimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione (legge 382/90)
– CIECO ASSOLUTO (legge 382/70)
– INVALIDO ULTRASESSANTACINQUENNE
con impossibilita a deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore con necessita di assistenza continuativa, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita

Pazienti temporaneamente non deambulabili: rientrano in questa categoria i pazienti in attesa di un accertamento medico-legale dell’invalidità con probabile riconoscimento dell’accompagnamento (e quindi in condizioni cliniche deteriorate) o che comunque hanno una impossibilita funzionale temporanea a recarsi presso sedi erogative del prelievo a causa di gravi problematiche cliniche.

Non costituiscono criteri di eleggibilità le problematiche di tipo sociale quali difficoltà a reperire in modo continuativo accompagnatori per raggiungere ambulatori, non disponibilità di una rete familiare o amicale e/o difficolta economiche per ricorrere a servizi di trasporto a pagamento.

L’eleggibilità ha una durata massima di 3 mesi e non è prorogabile. Non è consentito il cambio dell’Ente finalizzato ad avere ulteriori tre mesi. Essendo il MAP/PDF il certificatore, è anche responsabile di un utilizzo scorretto del servizio.

PAZIENTI NON ELEGGIBILI

I pazienti che risultano essere non eleggibili, possono scegliere tra due soluzioni:
– recarsi presso i Centri Prelievi convenzionati (può essere verificata la presenza sul territorio di Associazioni che si occupano di trasporto sociale),
– chiedere la prestazione domiciliare facendosi carico della spesa economica.

La Fondazione San Giuliano Onlus propone l’organizzazione di ambulatori Infermieristici per la prevenzione, promozione e la tutela alla salute ai cittadini mediante l’educazione sanitaria e l’offerta gratuita di prestazioni sanitarie infermieristiche ambulatoriali

PRESTAZIONI DOMICILIARI PER PAZIENTI AUTONOMI NON ELEGGIBILI AL SERVIZIO GRATUITO

PRELIEVO DEL SANGUE A DOMICILIO

– Per cittadini senza invalidità e accompagnamento 18 euro
– MEDICAZIONI DOMICILIARI 25 euro
– VISITA DOMICILIARE PER CONSULENZA E ADDESTRAMENTO 16 euro
– CONTROLLO PARAMETRI (Rilevazione Pressione Arteriosa, frequenza cardiaca) 5 euro
– CONTROLLO GLICEMIA 5 euro
– CONTROLLO DEL COLESTEROLO 7 euro
– MEDICAZIONI SEMPLICI 10 euro
– TERAPIA INTRAMUSCOLARE (con prescrizione Medica) 15 euro
– TERAPIA INIETTIVA ENDOVENOSA (con prescrizione Medica) 15 euro
– TERAPIA SOTTOCUTENEA (con prescrizione Medica) 15 euro